Lunedì 25 luglio a Sassari: si scopre tutto sulla Waterpolo Sardinia Cup

Sport e cultura: un binomio superlativo che sta catturando l’attenzione della comunità sassarese, già in fibrillazione, in questo periodo dell’anno, per la discesa dei Candelieri, festa annoverata nel patrimonio culturale immateriale dell’umanità Unesco. Ultimamente l’atmosfera risulta ancor più gaudente per la stuzzicante anteprima sportiva rappresentata dall’arrivo in città di ben sei selezioni nazionali femminili e quattro maschili che daranno vita alla Waterpolo Sardinia Cup, competizione di pallanuoto di altissimo profilo internazionale.

La Nazionale Italiana maschile di Pallanuoto (Foto Giorgio Scala DBM)

 

Dal 3 al 10 agosto 2022 la piscina comunale Lu Fangazzu è facile immaginarla strapiena di appassionati pronti a tifare per il Settebello vice campione del mondo e per le colleghe che nella competizione iridata ungherese sono giunte al quarto posto.

Se questo accade è grazie allo sforzo del comitato sardo della Federazione Italiana Nuoto presieduto da Danilo Russu che negli ultimi dodici mesi ha coordinato un proficuo lavoro di alleanze e collaborazioni miranti a valorizzare la disciplina anche nel Capo di Sopra.

Il Setterosa (Foto di Andrea Staccioli DBM)

I dettagli dell’iniziativa saranno sviscerati nel corso della conferenza stampa prevista in data 25 luglio 2022 presso la sala conferenze del Palazzo Ducale con inizio alle 10:30. Non a caso, visto che la municipalità turritana ha compiuto grandi sforzi per accogliere nel miglior modo possibile le delegazioni pallanuotistiche italiane ed estere, sarà il Sindaco, Prof Gian Vittorio Campus, a raccontare le fasi salienti nell’allestimento del grande evento. Ulteriori informazioni saranno fornite da Rosanna Arru, Assessora cittadina i Lavori pubblici, Manutenzioni, Gestione del Patrimonio e Strutture sportive.

Il CT Alessandro Campagna durante i recenti mondiali a Budapest (Foto Andrea Staccioli DBM)

La Regione Sardegna è rappresentata dal consigliere Piero Maieli, presidente della V Commissione Industria, commercio, artigianato, turismo, cooperazione, energia, attività estrattive, forestazione, agricoltura, caccia, pesca, acquacoltura.

Al completamento dell’opera di assemblaggio delle forze in campo provvede il presidente FIN Sardegna Danilo Russu che avvalendosi anche della complicità di Fabio Conti, Coordinatore tecnico ed organizzativo del settore pallanuoto italiano, dà un quadro ancor più nitido dell’appuntamento.

Dalla Francia orientale, dove segue i suoi ragazzi impegnati con la World League, dice la sua anche Alessandro Campagna, il CT italiano a cui si deve la scelta definitiva dello scenario agonistico. I tifosi sognano l’arrivo del Settebello in Sardegna con il primo successo storico nella competizione in svolgimento a Strasburgo.