Nuotatori e nuotatrici titolati pensano alla Coppa Europa ma Alghero strega anche loro

Si allenano due volte al giorno, estasiati, tra bracciate e sguardi fugaci al paradiso naturale che li sta accogliendo. Atlete e atleti provenienti da tutta Europa non hanno parole per esprimere la loro contentezza nell’essersi ritrovati a Porto Conte, luogo che scaccia la realtà quotidiana e invita a sognare.

La spiaggia dell’hotel Porto Conto teatro della gara di Coppa Europa

L’ultima tappa della Coppa Europea LEN 2021 in acque libere annovera meno iscritti rispetto alle tre precedenti (circa sessanta) ma è la più succosa quanto a presenze illustri. Basta fare alcuni nomi per capire: Gregorio Paltrinieri, Barbara Pozzobon, Domenico Acerenza, Sharon van Rowendaal, Dario Verani, Kristof Rasovszky, Leonie Beck, Giulia Gabbrielleschi. Messi tutti assieme formano una catena di montaggio riservata ai metalli preziosi accumulati tra Olimpiadi, Mondiali ed Europei.

I campioni si allenano in un ambiente unico

Tale aspetto inorgoglisce la Federnuoto sarda e soprattutto l’associazione Freedom in Water che assieme a Olimpic Nuoto e Dominate The Water hanno ingegnato un evento che dà tanta visibilità all’isola.

I protagonisti si stanno godendo la spiaggia e i comfort dell’Hotel Porto Conte, teatro della gara. Sabato sera avranno però l’opportunità di conoscere gli altri angoli incantevoli della Riviera del Corallo, attraverso un tour guidato che sicuramente darà il colpo di grazia all’indigestione di bellezze fuori dall’ordinario.

Il campo gara

FARE IL POSSIBILE PERCHE’ SI RIPETA

 

Dare continuità alla manifestazione anche nei prossimi anni è il filo conduttore che ha animato la conferenza stampa di presentazione della Coppa LEN.

L’assessora allo sport del comune di Alghero, Maria Grazia Salaris ha ringraziato la Federnuoto per aver fatto da cassa di risonanza alle attrattive del territorio e come già detto in passato ritiene che una manifestazione del genere debba essere appoggiata con decisione.

Un momento della conferenza stampa

Il presidente del comitato sardo FIN Danilo Russu ringrazia e rilancia: “E’ sempre un’azione lodevole riuscire ad organizzare manifestazioni a forte richiamo mondiale – afferma – ma vorrei focalizzare l’attenzione sulla altissima qualità degli interpreti e la scelta di luoghi incantevoli che si discostano dalle solite mete. Sono aspetti che dovrebbero suscitare più attenzione nei confronti di chi ha a cuore l’intero territorio sardo”.

L’assessora allo sport del comune di Alghero Maria Grazia Salaris
a dx il presidente FIN Sardegna Danilo Russu

Il coordinatore tecnico della Nazionale Italiana di Fondo Stefano Rubaudo appoggia il ragionamento di Russu: “Sull’organizzazione di una tappa di Coppa Len – dice – c’è una concorrenza agguerrita tra le regioni italiane che mettono sul piatto il meglio del meglio pur di accaparrarsela. Tornare ad Alghero penso che farebbe piacere a tutti, Nazionale Italiana compresa, però a volte non basta avere un debole per un determinato luogo, occorrono anche dispendi di energie finanziarie notevoli”.

Il responsabile della Nazionale Italiana Fondo Stafano Rubaudo

E la presenza del consigliere regionale Piero Maieli capita a proposito, perché il suo ente potrebbe dare un valido supporto a queste iniziative natatorie di carattere mondiale. “Penso che la Regione abbia mostrato l’attaccamento alle attività FIN con il forte sostegno economico concesso ai gestori delle piscine di tutta l’isola – dice – ma ritengo che le istituzioni dovrebbero dare maggiori attenzioni a questi appuntamenti di risonanza internazionale. Gli appassionati avrebbero così l’opportunità di relazionarsi a distanza ravvicinata con tanti nuotatori di razza che monopolizzano le cronache sportive mondiali”.

A dx il consigliere regionale Piero Maieli

E l’arrivo di atleti titolati stimola anche l’ambiente scientifico sardo, come ha rimarcato il responsabile del corso di scienze motorie dell’Università di Sassari Pasquale Bandiera: “Incentivare la collaborazione con la Fin può portare grossi benefici ai nostri studi – approfondisce – che si concentrerebbero su un monitoraggio costante degli allenamenti i cui risultati potrebbero avviare una serie di azioni ad ampio spettro”.

Il professor Pasquale Bandiera

La conferenza stampa all’Hotel Baia di Conte è servita anche a presentare la Nazionale Italiana che si esibirà, assieme agli avversari continentali, nel classico circuito rettangolare che caratterizza le competizioni più importanti; dovrà essere percorso sei volte fino ad un totale di dieci chilometri. La tifoseria locale parteggerà per il nuotatore esperino Fabio Dalu, tornato dagli States appositamente per dare il massimo nelle acque di casa.

ELENCO CONVOCATI NAZIONALE ITALIANA

Gregorio Paltrinieri (FF.OO/Coppernuoto), Domenico Acerenza, Andrea Manzi, Ginevra Taddeucci (FF.OO/CC Napoli), Andrea Filadelli (RN Spezia), Matteo Furlan (Marina Militare/Team Veneto), Ivan Giovannoni (GS Esercito/Aurelia Nuoto), Fabio Dalu (Esperia Cagliari), Dario Verani (GS Esercito/Livorno Acquatics), Giulia Gabbrielleschi (FF.OO/Nuotatori Pistoiesi), Barbara Pozzobon (FF.OO/Hydros), Sofie Callo (FF.OO/RN Spezia), Giulia Berton (Marina Militare/Le Bandie), Martina De Memme (GS Esercito), Alisia Tettamanzi (Marina Militare/Nuotatori Milanesi).

Greg Paltrinieri (Foto Andrea Masini)

I VINCITORI DELLE PRECEDENTI TAPPE

Gara 1: 14 agosto 2021 – Ohrid (Macedonia) Vincitori: Marc-Antoine Olivier (FRA) & Martina de Memme (ITA

Gara 2: 19 settembre 2021 – Rijeka (Croazia) – Cancellata

Gara 3: 25 settembre 2021 – Barcellona (Spagna) Vincitori: Florian Wellbrock (GER) & Jeanette Spiwoks (GER)

Gara 4: 3 ottobre 2021– Piombino Vincitori: Gregorio Paltrinieri (ITA) & Giulia Gabbrielleschi (ITA)